Psicologia dell’età evolutiva

La psicologia dell’età evolutiva è una delle branche della psicologia che si concentra sullo sviluppo mentale, emotivo, relazionale e sociale, dalla nascita fino all’adolescenza. Lo psicologo può intervenire in diverse situazione: per fornire una valutazione psicodiagnostica globale, cognitiva, di disturbi di apprendimento, per gestire comportamenti aggressivi del bambino, eventuali difficoltà relazionali, disregolazione emotiva e in tutti quei momenti di difficoltà per l’individuo e per la famiglia, quali un cambiamento nella vita, la separazione dei genitori, attacchi d’ansia, un lutto, eventi di bullismo ecc

Lo psicologo dell’età evolutiva inizia il suo lavoro incontrando le figure di riferimento dell’individuo per ripercorrere le tappe evolutive, ricostruire la sua storia e analizzare la situazione attuale. Ogni momento di difficoltà del bambino ha un impatto significativo non solo sulla sua vita ma anche su quella di tutte le figure che lo circondano. Si fornisce dunque sostegno psicologico, ricercando nel nucleo familiare e nell’individuo le risorse e le strategie più idonee e funzionali.

Di seguito vengono descritti nel dettaglio alcuni dei percorsi che possono essere proposti presso la Clinica.

Valutazione cognitiva e DSA e supporto emotivo

In molti casi una valutazione cognitiva e di DSA aiuta i bambini e ragazzi a comprendere la natura delle loro difficoltà, permettendo loro di indagare e focalizzarsi sui loro punti di forza e non solo sui punti di debolezza. In molti casi già la diagnosi li aiuta a sentirsi accolti e permette di aumentare l’autostima. In altri casi invece i ragazzi vivono la diagnosi come una diversità che non accettano e sono restii nell’utilizzo di strumenti dispensativi e compensativi. Lo psicologo può dunque intervenire anche in questi casi fornendo un supporto emotivo che li aiuti a comprendere che non esiste un unico modo di apprendere, lavorando con l’individuo in modo metacognitivo sia in termini di conoscenza di processi, che di controllo di essi.

Valutazione ed interventi per bambini e ragazzi plusdotati e per la loro famiglia

Valutare un bambino ad alto potenziale non è un compito semplice, la plusdotazione infatti, va declinata all’interno di un percorso di sviluppo e di adattamento generale e non può prescindere dalla considerazione degli aspetti emotivi e sociali che caratterizzano la vita dell’individuo, rendendolo unico. Molto spesso i bambini plusdotati vengono considerati iperattivi e rischiano di adottare comportamenti che li spingono a farsi allontanare del gruppo dei pari. Inoltre spesso questi bambini hanno uno sviluppo asincrono che può creare incomprensione e malessere nei genitori, che vedendo il loro figlio più maturo in un’area, si aspettano che lo sia sotto ogni aspetto.

Psicologia età evolutiva
Consulenza E Supporto Psicoeducativo Ai Genitori Di Bambini Con DSA, BES, Gifted

Molto spesso dopo una valutazione psicologica, sia essa di DSA, BES o gifted i genitori si trovano con in mano una diagnosi senza avere chiaramente idea di come questa influisca nella vita di tutti i giorni. Un supporto ai genitori può dunque essere molto utile sia per i genitori che per i ragazzi stessi che riescono così a comprendersi meglio.

Potenziamento cognitivo

Partendo da una valutazione dettagliata dei vari aspetti dello sviluppo cognitivo, si lavora attivamente con la persona, promuovendo il potenziamento di quelle abilità più funzionali per l’adattamento per poi procedere con ulteriori abilità, il tutto in un’ottica di lavoro metacognitivo.

Sostegno alla genitorialità

E’ un intervento volto all’accompagnamento degli adulti che incontrano delle difficoltà nel loro ruolo genitoriale o che vogliono migliorare le dinamiche relazionali con i loro figli.

Percorsi per affrontare le balbuzie

Le balbuzie rappresentano un’alterazione della fluenza verbale che coinvolge anche le emozioni e le espressioni non verbale e richiede un trattamento specifico e individualizzato

Percorsi di Mindfulness

Mindfulness significa portare attenzione al momento presente, essere consapevoli di ciò che sta accadendo in quel preciso istante, senza criticarlo, né giudicarlo, significa sintonizzarsi con sé stessi per essere più consapevoli. Questa consapevolezza ci aiuta ad avere una nuova prospettiva sulle nostre circostanze e costruire una base che ci aiuterà a rispondere in modo consapevole, piuttosto che a reagire automaticamente. In questo modo abbiamo un ruolo attivo nei confronti del nostro benessere. La mindfulness trova diverse applicazioni, dalla depressione, allo stress, ansia e attacchi di panico fino ai disturbi ossessivi compulsivi e si rivela utile a tutte le età e in diversi ambiti: scolastico, sociale ecc.

Prenota la tua visita al numero 0321 457045 oppure compila il form su questa pagina

Psicologia dell’età evolutiva a Novara: Clinica Viana è un centro di eccellenza

icona-cv

Prenota ora la tua visita specialistica
o chiamaci al 0321 457045

Dott.ssa Serena Galasso
Psicologa
Curriculum
  • bambini

    VALUTAZIONE PSICODIAGNOSTICA GLOBALE

  • bambini

    COMPORTAMENTI AGGRESSIVI DEL BAMBINO

  • bambini

    VALUTAZIONE PSICODIAGNOSTICA COGNITIVA

  • bambini

    DIFFICOLTÀ RELAZIONALI

  • bambini

    DISTURBI DI APPRENDIMENTO

  • bambini

    DISREGOLAZIONE EMOTIVA